Registro Italiano dei Medici

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con provvedimento n. 22510 pubblicato sul Bollettino n. 24 del 4 luglio 2011 disponibile sul sito dell’Autorità stessa, ha stabilito che il messaggio pubblicitario diffuso dalla società, denominata United Directories Lda, costituisce pubblicità ingannevole illecita ai sensi degli artt. 1, 2 e 3 del D.Lg. 2 agosto 2077, n. 145, vietandone l’ulteriore diffusione ed irrogando alla stessa la sanzione amministrativa pecuniaria di €. 100.000.

VICENDA:
I medici e gli odontoiatri d’Italia stanno ricevendo anche quest’anno una comunicazione da parte di un fantomatico“Registro Italiano dei Medici” che invita a rispedire “l’aggiornamento periodico gratuito degli attuali dati di base”.
La missiva induce invece alla sottoscrizione di un ordine pubblicitario alla “modica” cifra di €. 1000,00 + IVA annui.
I  colleghi che, tratti in inganno dalla richiesta avanzata dal Registro Italiano dei Medici” di comunicare i propri dati, hanno avuto l’amara sorpresa di ricevere successivamente la richiesta di pagamento per un “servizio” non richiesto sono invitati a non procedere al pagamento e ad inviare una diffida, sottolineando la nullità della sottoscrizione dolosamente carpita.
Comunicazione n. 55/2010 FNOMCeO

OMCeOPE

ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI DI PESCARA